Il primo giorno di asilo nido non rappresenta in sé un distacco netto, con un esordio preciso. Infatti, l’inizio del nido coincide con un lungo periodo di inserimento: si tratta, quindi, di un distacco graduale dalla mamma e dal papà. Periodo che può durare fino a tre – quattro settimane (considerando anche le differenti reazioni del bambino).

L‘asilo nido, nonostante l’inserimento graduale, rappresenta però il primo vero distacco dalla mamma. E, oltre all’onda emotiva della mancanza e della sensazione di “vuoto“, contribuiscono ad accrescere l‘ansia materna anche una serie di preoccupazioni di ordine “pratico”. Abbiamo deciso di raccogliere per voi alcuni piccoli consigli che mettiamo in pratica giornalmente nella nostra struttura e che vi consigliamo di attuare anche a casa.

  1. Stabilire le regoline e farle rispettare: troppa libertà non sempre è felicità!
  2. Rispettarsi reciprocamente: senza il rispetto, è tutto un dispetto.
  3. Programmare i tempi della giornata: essere in orario è straordinario

3. Rispettare i propri spazi e quelli del nido: a ciascuno il suo, e un po’ per tutti.

4. Comunicare con sincerità: le bugie hanno le gambe corte e i musi lunghi.

5. Urlare non serve mai: anche l’orecchio vuole la sua parte

6. Essere complici nell’educazione dei figli: è il vostro bellissimo progetto di vita.

7. Non alzare le mani, che servono per milioni di altre magnifiche cose: gioco di mani, gioco da villani.

8. Mangiare è sempre un rito importante: intorno al tavolo in compagnia, è il segreto per l’allegria!

10. Trovare ogni giorno almeno 10 minuti di tempo di qualità per stare con ogni bambino: fai venire fuori il bambino che c’è in te e il gioco è fatto!

Leave a Reply

Your email address will not be published.