Canzoni e filastrocche sviluppano l’intelligenza dei nostri figli. Ecco perchè

Le canzoni per bambini cantate all’asilo nido sono un modo per creare momenti di coinvolgimento, ma rappresentano anche un grande strumento educativo.
La musica, infatti, contribuisce a formare l’intelligenza dei più piccoli oltre a favorire la socializzazione e sviluppare al meglio il sistema nervoso. Fin dai primi mesi di vita, i neonati apprezzano le melodie, specialmente il canto della mamma.
E proprio dai canti della madre – come scriveva i pedagogo Froebel (1837) – l’uso di canzoni, filastrocche e rime è entrato a pieno titolo nell’educazione dei bambini. Scopriamo perchè le canzoncine all’asilo nido servono alle crescita dei più piccoli.

Canzoni per bambini: la valenza educativa

I neonati sorridono e fanno smorfie quando ascoltano una melodia, lasciando così trasparire la loro felicità. Non a caso i più piccoli adorano ballare, muoversi e canticchiare sulle loro canzoni preferite, proprio perchè queste ultime rappresentano uno stimolo positivo.
All’asilo nido, la valenza educativa delle canzoni per bambini è lo sviluppo del linguaggio orale e la sua comprensione. In particolare, sono le canzoncine accompagnate dai movimenti delle mani dell’educatrice ad aiutare i piccoli a unire, pian piano, le parole alle azioni.
Inoltre, le filastrocche e le canzoncine favoriscono un arricchimento del vocabolario e la capacità di memoria, attraverso le ripetizioni e le rime.

Lo sviluppo dei piccoli attraverso musica, gesti e parole

Le canzoni per bambini cantate dall’educatrice sono anche acompagnate da movimenti e parole che si ripetono. Così, i piccoli che ascoltano, oltre a focalizzare la loro attenzione verso il motivo, imparano il ritmo del linguaggio e sviluppano anche le attività motorie. Le parole e i gesti dell’educatrice, infatti, possono essere facilmente imitati dai bambini. La musica suscita anche emozioni dentro di noi e questa consapevolezza, riguardo ai sentimenti, comincia, infatti, a svilupparsi nei più piccoli.

Lo sviluppo in relazione con gli altri

Le canzoni per bambini aiutano i più piccoli a capire anche il senso di appartenza e la relazione con gli altri. Attraverso l’imitazione e la collaborazione a segure l’educatrice durante la canzoncina, sviluppa nei bambini competenze di collaborazione sociale. In particolare, le canzoncine servono anche a creare una piccola routine educativa, come il riordino degli oggetti. L’educatrice aiuta i bambini attraverso la canzone a capire quando è giunto il momento di rimettere a posto i giochi.

La collaborazione con la famiglia

Come sempre, tutto il lavoro svolto all’asilo nido è sempre in collaborazione con la famiglia dei bambini. Lo sviluppo del linguaggio e del vocabolario, stimolato appunto dalle canzoni all’asilo, si accompagna all’educazione che ricevono i piccoli in casa. Anche la madre, infatti, potrebbe recitare le proprie filastrocche al figlio, ricordandosi di parlare con un linguaggio sempre corretto e mai in «bambinese». Sono molte le occasioni nelle quali possiamo intonare canzoncine ai nostri figli:   ad esempio, quando i piccoli sono sull’altalena, se stanno cullando le bambole oppure quando giocano in giardino.
Dunque, cantare canzoni legate a ciò che i piccoli stanno facendo e a ciò di cui sono molto interessati.

Marianna Feo

Leave a Reply

Your email address will not be published.