Corso di Massaggio Infantile

Il Tocco D’Amore

Il massaggio dei neonati è un’arte antica e profonda.

Semplice ma difficile..

Difficile ma semplice come tutto ciò che è profondo.

 

ASSOCIAZIONE ITALIANA MASSAGGIO INFANTILE

L’obiettivo dell’A.I.M.I.

Incoraggiare il contatto ed i rapporti umani durante il periodo della crescita del bambino, promuovere ricerche e corsi di preparazione e di istruzione in modo che genitori e bambini, siano amati, valorizzati e rispettati dalla comunità mondiale.

Premessa

Il massaggio infantile non è una tecnica, ma un modo per stare con il proprio bambino.
L’evidenza clinica e le recenti ricerche hanno inoltre confermato l’effetto positivo del massaggio sullo sviluppo e sulla maturazione del bambino a livello fisico, psicologico ed emotivo.
Il massaggio del bambino è semplice e ogni genitore può apprenderlo facilmente; il programma è flessibile e si può adattare alle esigenze del bambino dalla nascita, accompagnandolo poi nelle diverse fasi della sua crescita.
Con il massaggio possiamo sostenere, proteggere e stimolare la crescita e la salute del nostro bambino, è un mezzo privilegiato per comunicare ed essere in contatto con lui.

L’insegnate non massaggia il bambino ma utilizza una bambola didattica.

Rivolto

A Genitori con bambini da 0 a 12 mesi.

Estendibile oltre il primo anno di vita a bambini con bisogni speciali.

 

Obiettivi

  • Favorire il bonding tra genitore e bambino.
  • Rafforzare la relazione genitore e bambino.
  • Esplorare un nuovo modo di comunicare con il proprio bambino attraverso la modalità del Con-Tatto fisico al fine di favorire e rinforzare il legame di attaccamento genitore e bambino.
  • Favorire uno stato di benessere nel bambino aiutandolo a scaricare le tensioni provocate da situazioni nuove o impreviste, da stress, piccoli malesseri e dolori della crescita.
  • Favorire il rilassamento dei Genitori e dei Bambini.
  • Imparare una tecnica base di massaggio che possa aiutare il bambino a rilassarsi e che permetta di intervenire su alcune problematiche specifiche (calmare le coliche, difficoltà nel regolarizzare dei ritmi sonno veglia,dentizione, ecc.).
  • Fare una esperienza emotivamente intensa e rilassante con il proprio bambino in una dimensione di gruppo.
  • Migliorare il contatto genitore-bambino attraverso l’utilizzo di diversi canali (tattile, visivo, acustico,olfattivo).
  • Sensibilizzare ad un maggior contatto emotivo che aiuti a comprendere meglio i bisogni del bambino piccolo;
  • Sperimentare ed apprendere una diversa modalità per entrare in contatto con il proprio figlio.

Accompagnare la famiglia nell’esperienza dell’inserimento al nido affinché questo primo distacco venga vissuto in modo evolutivo (con gli educatori di riferimento nel nido).

La fase operativa

1 incontro informativo gratuito

5 incontri, uno a cadenza settimanale

Della durata di 60\120 minuti

Allestimento di uno spazio con tappeti, traversine, olio, fasciatoio, cuscini, tavolino e sedie.

Perché Proporlo

Questo Progetto vuole sottolineare l’importanza di offrire e promuovere proposte concrete per le famiglie.

Valorizzare esperienze di profondo contatto che possano accrescere il legame tra genitori e bambini.

La costruzione di contesti multifunzionali permettono di far spazio alla cura e competenza, quindi un nido non solo a misura di bambino ma di famiglia; un nido in grado di offrire un servizio di qualità che ponga come fulcro il benessere della persona/bambino e che consenta a tutti i bambini di vivere un esperienza sociale stimolante.

I nidi rappresentano il luogo all’interno del quale si realizza la cultura

della cura e della vicinanza relazionale, promuovendo il benessere e lo sviluppo dei bambini.

Questa proposta ha una triplice direzione quella della promozione del benessere e dello sviluppo dei bambini, della conciliazione dei tempi di lavoro e di cura e del sostegno al ruolo educativo dei genitori.

Leave a Reply

Your email address will not be published.