Quante volte i bambini non vogliono mettere le scarpe e vorrebbero girare per casa scalzi? Non c’è nulla di strano: i bimbi amano il contatto, vogliono sentire la pelle sul pavimento, scoprono un pezzo di mondo anche quando sono scalzi.

Una mamma non deve preoccuparsi dei piedi scalzi in estate!

Per loro tutto è una scoperta e camminare scalzi in estate diventa un motivo per conoscere nuove cose. Nel balcone di casa, sul parquet in casa o in qualsiasi altro ambiente. Per i bambini stare senza scarpe è sentirsi liberi e leggeri, comodi di saltare sul divano senza impedimenti.

Lasciargli i piedi liberi non è un vizio da evitare, né qualcosa di cui preoccuparsi. Al contrario, medici e specialisti ci spiegano che per la salute del bambino, quando si può, è salutare non mettere le scarpe.

Che cosa dice la ricerca

Gli studiosi spiegano che camminare scalzi aiuta i bambini a sviluppare il sistema nervoso nel loro percorso di crescita. Grazie alla mielinizzazione, ovvero la maturazione del sistema nervoso importante per sostenere il bambino nella percezione e nel movimento, il piccolo ha la possibilità di fare nuove esperienze e sperimentare attraverso la conoscenza tattile e motoria.

Per un bambino, quindi, stare scalzo significa interagire con ciò che lo circonda, percepire nuove sensazioni, avvicinarsi alla natura e al contatto con la terra.

3 motivi per tenere i bambini scalzi in estate

Lasciare i bambini scalzi fa bene per diversi motivi, tre i più importanti:

  • il piede è libero di stare a contatto con l’ambiente
  • il piede non deve sopportare per tutto il giorno i materiali delle scarpe
  • il piede scalzo sulla sabbia aiuta a potenziare i muscoli della gamba

Insomma, almeno durante l’estate tenere i bambini senza scarpe può fare solo bene al bambino: quindi mamme, almeno durante le vacanze, lasciate respirare i piedini dei vostri bambini!

Leave a Reply

Your email address will not be published.